NON PUOI CAMBIARE SE NON ACQUISISCI L’ATTITUDINE A FARLO

Non puoi cambiare se non acquisisci l'attitudine a farlo

“Quando cresci, tenderanno a dirti che il mondo è tutto qui e che la tua vita altro non è che vivere nel mondo. Cerca di non finire troppo spesso contro i muri. Cerca di avere una vita famigliare piacevole, divertiti, risparmia. Que- sta è una vita molto limitata. La vita ti si può presentare molto più vasta, una volta che scopri un semplice fatto, cioè che tutto ciò che chiami vita attorno a te è stato creato da persone non più brillanti di te. E tu puoi cambiarlo. Tu puoi influenzarlo… Quando avrai appreso ciò, non sarai mai più lo stesso. “(Steve Jobs)

Le parole qui sopra sono così intense e vere che qualsiasi tentativo di commentarle rischia di far perdere alle stesse gran parte del loro vigore.

La verità è che ciascuno di noi vive nella scatola di cui egli stesso ha deciso di- mensioni e materiale. Vivere una vita “in panchina” potrebbe sembrare non essere una cattiva scelta, se l’ingaggio annuale è sostanzioso. Il mondo è ricco di persone che conducono le loro vite punteggiando i loro momenti con la frase “non mi pos- so lamentare”, ma in questo terzo millennio iniziano a percepirsi delle vibrazioni di- verse. Accontentarsi non è più un’opzione e le infondate paure di sbagliare o di non essere apprezzati iniziano a fare spazio alla cultura del “si può”, ove le incogni- te sono senza dubbio superiori a quelle di un passato letargico, ma ove le ricom- pense si annunciano ben degne di qualsiasi incertezza o passo falso iniziali. È un nuovo mondo, in cui solo coloro che sapranno acquisire un’attitudine personale votata al cambiamento riusciranno a far sentire la loro voce e a trascinare le masse.

E allora via alle paure, che sono solo un prodotto della nostra mente, e spazio alla domanda “e se…?”. Ne abbiamo un bisogno tanto urgente, quanto disperato.

Zema

Nicola Zema

Nel tennis non poteva sfondare, troppo creativo ed incostante, poco incline a ripetere gli stessi schemi, sia pur vincenti. Come bancario non era destinato a far carriera, fino a che non viene arruolato nella squadra dei formatori e lì si apre la prospettiva di poter fare ciò che più gli piace, ciò per cui è nato: aiutare gli altri a raggiungere i loro obiettivi.
Per Nicola ogni progetto è occasione di sfida, e soprattutto opportunità di mettere la propria passione al servizio di chi ne ha bisogno. Ne scaturiscono centinaia di progetti sempre diversi, che spaziano dalla leadership alla vendita, dalla comunicazione al team building, dal problem solving alla gestione del tempo.