Alleanze per la famiglia: presentazione delle domande

venetoperlafamiglia

Il nuovo bando “Alleanze per la Famiglia” è rivolto alle amministrazioni locali che, in forma singola o come partenariato, intendano realizzare iniziative di collaborazione pubblico-private al fine di promuovere misure di welfare aziendale rispondenti alle esigenze di famiglie ed imprese.

Dotazione finanziaria: 900.000 Euro
Scadenza presentazione domande: 21 febbraio 2016
Destinatari: Sono ammessi alla valutazione delle manifestazioni d’interesse il Comune o i Comuni in partenariato che abbiano una popolazione uguale o superiore ai 20.000 abitanti.

Lo sviluppo del territorio passa attraverso la promozione e il consolidamento di una cultura “amica della famiglia”, attenta alla conciliazione dei tempi vita-lavoro.

Con la recente crisi, che ha notevolmente ridotto il dimensionamento del welfare state in capo ai Comuni, diversi portatori d’interesse si stanno inserendo nel sociale, portando a un nuovo welfare mix. Tra questi attori, il contributo delle imprese è diventato una questione centrale; in Italia un numero crescente di grandi aziende e multinazionali ha istituito sistemi di welfare ma va considerato che il nostro sistema Veneto, in generale, è costituito da PMI e micro imprese.

conciliazione-vita-lavoro

Una nuova sfida: fare rete per produrre valore

“All’interno del contesto territoriale Veneto, lo scopo, oltre a quello di attenuare problematiche e criticità, è di innalzare il capitale sociale e sviluppare una quanto più ampia cultura della collaborazione tra diversi mondi: Comuni, ULSS, famiglie, realtà imprenditoriali PMI mettendo in campo azioni e strategie che abbiano l’obiettivo della conciliazione tra la vita lavorativa e quella familiare, inserita in una logica di sostenibilità e mutuo supporto per accrescere lo spessore e l’efficacia delle well-being policies. La sfida del “fare rete” sta quindi nel connettere le azioni dei singoli soggetti al quadro generale, producendo valore aggiunto specifico per il singolo attore e collettivo per la rete”

Le azioni perseguibili sul territorio

  • attività extrascolastiche pomeridiane ed estive,
  • corsi di formazione alla genitorialità,
  • pacchetti di offerte per le famiglie in ambito culturale, turistico/alberghiero, commerciale;
  • adesione a percorsi di family audit,
  • proposte di tempo libero qualificato per le famiglie,
  • interventi a favore della conciliazione famiglia-lavoro,
  • progetti educativi per famiglie e ragazzi al fine di affrontare specifiche criticità quali, ad esempio, per gli adolescenti, l’uso corretto delle nuove tecnologie e l’orientamento al lavoro; per gli anziani, progetti che attivano una rete di solidarietà

Come contattare i nostri esperti?

Kairos, che ha avuto modo di lavorare a fianco di amministrazioni e imprese nello sviluppo di iniziative di responsabilità sociale, mette a disposizione delle amministrazioni comunali un team di esperti per dare supporto nella fase di presentazione delle domande e rispondere ai quesiti relativi al bando.

Potrete inviare i vostri quesiti scrivendo all’indirizzo formazione@kairos-consulting.com inserendo nella mail il seguente oggetto: “Alleanze per la famiglia”. Per ulteriori chiarimenti potrete contattarci telefonicamente al numero 0415100598.