AICQ: una nuova sfida per la cultura della Qualità nel sistema Triveneto

Giovedì 5 Novembre 2015 dalle 9.30
Spazioporto – S.Marta Venezia

logo-Aicq
spazio porto

AICQ Triveneta, punto di riferimento per la cultura della qualità, promuove una giornata di studio e aggiornamento dedicata agli strumenti a disposizione delle imprese per ottenere un vantaggio competitivo.

Il convegno, rivolto alle imprese e ai professionisti nel campo delle certificazioni, si riferirà, nella mattinata, al recente aggiornamento delle norme ISO, strumenti strategici per un territorio come il nostro dove tali standard per la gestione della qualità e dell’ambiente sono molto diffusi.

SCARICA LA BROCHURE DELL’EVENTO

ISCRIZIONI

PAGINA DELL’EVENTO

La presenza di ACCREDIA tra i relatori è molto importante per presentare il tema della revisione degli standard ISO 9001 e ISO 14001 nella visione di chi direttamente ha partecipato alla formulazione dello stesso e gestisce i processi legati alla certificazione.

La seconda parte della giornata verterà su opportunità e conoscenze a supporto delle imprese, a partire dai criteri verdi negli acquisti, l’innovazione, la sicurezza informatica, i nuovi reati ambientali, per poi terminare in una presentazione di strumenti innovativi frutto della ricerca nazionale e internazionale.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA

9.30     Apertura registrazioni

10.00

Prof. Antonio Scipioni, docente presso Università di Padova e presidente AICQ Trivenetaù

Saluto ai partecipanti, presentazione convegno e attività AICQ

Roberto Marcato, Regione Veneto

Saluti da parte dell’Assessore allo Sviluppo Economico ed Energia (IN ATTESA DI CONFERMA)

Dott.sa Marta Citron, Responsabile Area Ambiente dell’Autorità Portuale di Venezia

dr.ssa Erika Rizzo, area Ambiente Autorità Portuale di Venezia

Iniziative Green del Porto di Venezia e il Sistema di Gestione Ambientale 14001

dott. Massimo Pradella, ACCREDIA

L’adeguamento dei Sistemi di Gestione per la Qualità alla nuova versione della norma UNI EN ISO 9001

Ing. Filippo Zuliani, Università di Padova, membro GL1 UNI

ISO 14001:2015 – nuove prospettive per la gestione ambientale.

Coffee break

Dott. Renato Rossi, QCB Italia

Le revisioni degli standard ISO 9001 e ISO 14001: il punto di vista degli enti di certificazione

Dott. Renato Rossi, Lead auditor SGQ Q.C.B. Italia

Il ruolo degli organismi di certificazione nell’evoluzione del contesto legislativo – semplificazione amministrativa e rapporto con la PA

Ing. Giorgio Gallo, Auditor e docente, AICQ Triveneta

Come cambieranno gli audit sui sistemi di gestione: il punto di vista di un auditor AICQ SICEV

13.00   Pausa pranzo

14.00   Dott. Riccardo Rifici, responsabile sezione certificazione ambientale e GPP, Ministero dell’Ambiente

Gli acquisti verdi per un’economia sostenibile

Ing. Italo Benedini, Esperto e valutatore EFQM

L’innovazione nella sostenibilità

Dott. Vito Villa, Consind

La Formazione come elemento di riduzione dei rischi per la sicurezza delle informazioni

Ing Chiara Volpato, Studio Adacta

Reati ambientali e D.Lgs 231/2001: strumenti preventivi

Ing. Alessandro Manzardo, Università di Padova, coordinatore GL10 UNI

Accadrà domani: LCA, Carbon, Water e Nitrogen Footprint, nuovi marchi di prodotto

16.00   Chiusura dei lavori

buffet e coffe break sono gentilmente offerti dagli sponsor

LOCATION:
Spazioporto – Area Congressuale Espositiva dell’autorità Portuale di Venezia  (presentazione dell’area espositiva)

COME ARRIVARE:

Dall’aeroporto Marco Polo:
taxi, taxi acqueo, linea Alilaguna navigazione, linee Actv

bus 5 per Piazzale Roma (imboccare rampa San Basilio e percorrerla fino alla fine seguendo le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia).

Dalla stazione ferroviaria:
taxi acqueo, linee di navigazione Actv 4.1 e 5.1 fermata Santa Marta.

Da Piazzale Roma:
linee di navigazione Actv 4.1, 5.1 e 6 fermata Santa Marta.

Da San Marco:
linee di navigazione Actv 4.2, 5.2 e 6 fermata Santa Marta.

In auto:
percorrere il Ponte della Libertà e girare a destra prima di arrivare a Piazzale Roma, seguire le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia, percorrere tutta la rampa San Basilio. Necessaria l’autorizzazione da parte dell’Autorità Portuale per l’accesso. Parcheggio a pagamento