A Nova Gorica un SUMP integrato per la mobilità transfrontaliera (Slovenia)

0

Nell’autunno 2012 il comune di Nova Gorica ha avviato un piano di mobilità urbana sostenibile (SUMP) insieme a 5 comuni sloveni circostanti e al limitrofo comune italiano di Gorizia. Sebbene la Slovenia non abbia precedenti esperienze di pianificazione integrata dei trasporti, Nova Gorica – attraverso l’applicazione degli orientamenti sui SUMP elaborati con il sostegno della Commissione Europea – è riuscita a coinvolgere i soggetti interessati e i cittadini nella realizzazione, due anni dopo, di un SUMP transfrontaliero integrato per 7 comuni.

 

Contesto

Nova Gorica, con 32.000 abitanti, è annidata sul confine italo-sloveno ed è circondata da cinque piccoli comuni sloveni: Renče – Vogrsko, Šempeter – Vrtojba, Kanal, Brda e Miren – Kostanjevica che, in tutto, contano 26.900 abitanti. Il comune italiano di Gorizia, con 36.000 abitanti, si trova proprio dall’altra parte della frontiera.

Molte città italiane, tra cui Gorizia, hanno un piano integrato di mobilità urbana, mentre la Slovenia non ha precedenti in questo settore.

Il progetto di SUMP regionale transfrontaliero fa parte del progetto PUMAS (Pianificare una mobilità regionale e urbana sostenibile nello spazio alpino).

sump-novagorica2 

In azione

Il processo SUMP – intrapreso e coordinato dal comune di Nova Gorica – è iniziato nell’autunno 2012 con un incontro dei sindaci di tutti i comuni, dei rappresentanti degli assessorati allo sviluppo urbano e alle infrastrutture, e dei vigilanti municipali. Riunioni simili si sono svolte regolarmente nel corso del progetto.

Nel processo sono stati coinvolti diversi soggetti interessati. Operatori dei trasporti locali, architetti, l’ospedale, l’università e un centro commerciale sono stati consultati durante l’elaborazione del piano, degli obiettivi e delle misure applicative. L’Istituto di Pianificazione Urbana della Repubblica di Slovenia ha prestato assistenza durante il processo di sviluppo del piano.

Nova Gorica ha coinvolto i cittadini lanciando un sondaggio sul web per conoscere la loro opinione sul trasporto locale e sulle questioni inerenti alla mobilità. Durante la Settimana europea della mobilità del 2013, Nova Gorica ha organizzato una presentazione pubblica per i cittadini, discutendo i risultati del sondaggio. La presentazione ufficiale del progetto di SUMP si è svolta nel 2014 e il progetto è stato pubblicato sul sito web del comune, offrendo ai cittadini la possibilità di esprimere le loro osservazioni.

sump-novagorica3

Risultati

Con un costo complessivo di 80.000 euro, il SUMP integrato che è stato terminato nella primavera 2014, attende la valutazione da parte delle autorità comunali. Indubbiamente uno degli aspetti positivi è quello di aver avviato un dibattito aperto e una collaborazione tra soggetti interessati che si occupavano degli stessi argomenti, senza tuttavia essere in contatto tra loro.

Nel complesso, la collaborazione tra Nova Gorica e Gorizia, nonostante le due città si trovino in paesi diversi, ha funzionato bene. Poiché il SUMP è stato concepito più su base regionale, non vi sono misure specifiche pertinenti a un solo comune. Tali misure rientrano in uno dei tre seguenti gruppi: quelle con influenza intercomunale; quelle di importanza regionale e quelle che affrontano i problemi presenti in tutti i comuni. Restano tuttavia delle differenze nel contesto, come ad esempio le modifiche alle normative giuridiche e procedurali.